Social Network

Movimento 5 Stelle Lazio
Mail: gruppom5s@regione.lazio.it
Via della Pisana 1301 - 00163, Roma
Movimento 5 Stelle Lazio
Mail: gruppom5s@regione.lazio.it
Via della Pisana 1301 - 00163, Roma

Continua l’assedio del M5S Lazio alla malasanità

3 settembre, 2013

Nel primo pomeriggio del 3 settembre, i consiglieri Barillari e Porrello hanno depositato tre interrogazioni a risposta scritta relative alla ASL RM D.

La prima, nata da una denuncia di un cittadino che dopo essere stato visitato da una regolare commissione di tre persone (secondo quanto correttamente previsto dalla legge n. 295 del 15 ottobre 1990 n. 387 e il successivo  Decreto del Ministero del Tesoro – 5 agosto 1991), ha constatato che i verbali ricevuti dall’INPS, riportavano la firma di un quarto medico, una pediatra, dirigente di una UOCI, che non era presente alla visita. L’interrogazione ha come oggetto le modalità di accertamento dell’invalidità civile e chiede al commissario Zingaretti di conoscere criteri e modalità per l’individuazione  delle figure professionali che formano le commissioni e di fornire informazioni su quante sono state e quanto sono costate, almeno nell’anno 2012, le commissioni di invalidità in cui, nei relativi verbali, appaiono le firme di più dei tre medici previsti per legge.

La seconda affronta l’anomalia rappresentata dalla decisione della  ASL RM/D di produrre una “Carta dei Servizi” in 10.000 copie cartacee, un’iniziativa che secondo l’Azienda non ha costi per la collettività in quanto totalmente pagata dalla società Nielsen Comunicazione di Verona, che ha ricevuto l’affidamento per realizzazione e stampa senza partecipare ad un bando di gara, mediante l’acquisizione di inserzioni pubblicitarie tra i fornitori della ASL e inserzionisti istituzionali. A questo riguardo i consiglieri del m5s chiedono a Zingaretti di essere messi a conoscenza delle modalità di affidamento, indicando con quale delibera è stato deciso di non effettuare un bando di gara e di sapere se la differenza tra costi e introiti pubblicitari rappresenti un utile per la Nielsen.

La lotta agli sprechi è protagonista dell’ultima interrogazione, scaturita da un’analisi dell’ aumento anomalo di prestazioni consultoriali nei resoconti del 2012 del Sistema Informativo Sanitario delle “Prestazioni dei Consultori familiari per branca e presidio”. Le cifre pubblicate raccontano che due consultori (Massimina e Colle Massimo) registrano un incremento delle prestazioni di “Psicologia” rispettivamente del + 679,4% e del + 634,2% (da 34 a 265 prestazioni a Massimina; da 79 a 580! a Colle Massimo). L’interrogazione chiede spiegazioni per comprendere le motivazioni dell’incremento delle consulenze psicologiche presso i citati consultori e dettagli sulla tipologia di consulenze psicologiche, i ruolini delle presenze del personale dedicato ad effettuare i servizi di “Psicologia” e le attestazioni delle visite effettuate e conoscere i costi che gravano sulla sanità del Lazio di tali attività.

La lotta del M5S Lazio agli sprechi nella sanità non conosce sosta, come annunciato pochi giorni fa dal Blog lazio5stelle.it

 

 

LEAVE A REPLY