Comunicati Stampa

“Esprimo soddisfazione per l’approvazione dell’emendamento a mia prima firma, che nell’ambito della presa in carico dei pazienti oncologici ed onco-ematologici, pone come obiettivo del prossimo triennio la piena attuazione da parte della Regione Lazio sia delle Reti oncologiche ed Ematologiche sia dell’aggiornamento del Registro Tumori. In particolare l’emendamento introduce nella programmazione l’approvazione di uno specifico piano oncologico regionale contenente un sistema di indicatori delle performance nonché la messa a punto di Protocolli Diagnostico Terapeutici Assistenziali (PDTA) per le diverse forme di cancro.

L’obiettivo è quello di garantire e migliorare il benessere psico-fisico del paziente oncologico ed onco-ematologico grazie all’approccio multidisciplinare e in questa prospettiva si propongono una serie di azioni: il maggior coinvolgimento del terzo settore presso i tavoli istituzionali, l’istituzione del Centro Accoglienza e servizi all’interno delle unità di oncologia e il completamento dell’istituzione delle Breast Units, al fine di garantire una immediata ed efficace presa in carico dei pazienti.

La facilitazione dell’accesso agli studi clinici e l’accesso a terapie target personalizzate, favorirà così la centralità del paziente e consentirà alla Regione Lazio di garantire un utilizzo più appropriato delle risorse del Servizio Sanitario Nazionale.

Ringrazio i colleghi Giuseppe Simeone, Laura Cartaginese, Davide Barillari, Loreto Marcelli, Enrico Panunzi, Sergio Pirozzi e Rodolfo Lena che hanno condiviso e sostenuto la proposta nonostante il parere contrario dell’assessorato alla Sanità. Un ringraziamento anche all’assessore Alessandra Sartore che ha saputo accogliere l’indirizzo dell’aula”.

Così in una nota la consigliera regionale Valentina Corrado, M5S Lazio.