Comunicati Stampa

Roma, 17 aprile – “Chiediamo alla Giunta della Regione Lazio se il Piano Pandemico regionale sia stato recentemente aggiornato alla luce del fenomeno epidemiologico di cui si aveva notizia fin dal dicembre 2019 e quali azioni e provvedimenti si  intendano assumere per affrontare le successive fasi  della gestione dell’emergenza e un eventuale riacutizzarsi del Covid-19 nei prossimi mesi magari in concomitanza dello stagionale picco influenzale”. Questo, in sintesi, il contenuto di un’interrogazione firmata da Roberta Lombardi, Capogruppo M5S alla Regione Lazio e Loreto Marcelli, vice presidente in Commissione Sanità.

“Se è vero che la situazione pandemica verificatasi all’inizio del corrente anno ha colto tutte le istituzioni impreparate sugli effetti, è anche vero che non dobbiamo farci trovare impreparati in vista di una possibile recrudescenza del Covid-19, soprattutto se dovesse avvenire simultaneamente alla diffusione della normale influenza, rendendo molto più difficile l’identificazione dei pazienti affetti da Coronavirus rispetto a quelli con ordinari sintomi di malattie respiratorie.

Il Piano Pandemico, che traccia le linee generali per l’identificazione e il controllo di una possibile pandemia influenzale, con l’obiettivo generale di limitarne l’impatto negativo sulla popolazione e che è già di per sé basilare per la tutela della salute pubblica, oggi risulta essere strategico e imprescindibile per la gestione di una eventuale futura crisi sanitaria.

Questa pandemia ci sta insegnando quanto siano importanti la sanità pubblica e le azioni di coordinamento per la tutela dei cittadini, se le emergenze possono non essere prevedibili, con una attenta programmazione possono essere più facilmente gestibili”.