Roma, 23 aprile – Nel corso della Commissione Bilancio che si è tenuta oggi sul tema delle infrastrutture, mobilità e trasporti, abbiamo focalizzato i nostri interventi sia sulle soluzioni e le proposte da realizzare nella fase immediata di ripartenza post emergenza, sia sulle sollecitazioni per l’attuazione della programmazione degli interventi, ferma da troppo tempo, che sollecitiamo annualmente durante la fase di programmazione economica. La consigliera Valentina Corrado ha ricordato come sia necessario accelerare gli interventi per l’eliminazione delle barriere architettoniche e a tal proposito ha sollecitato l’attuazione del fondo per i PEBA (Piani per l’eliminazione delle barriere architettoniche), istituito lo scorso anno, per il quale si è in attesa della delibera di giunta che stabilisca criteri e modalità di accesso dei Comuni alle risorse.

Lo stesso dicasi per gli interventi sulle infrastrutture ferroviarie regionali inserite nel piano approvato di concerto con FS e che vede al suo interno numerose stazioni oggetto di atti di impegno e programmazione proposti dal nostro gruppo consiliare. Occorre fin da subito avviare, di concerto con il governo, gli interventi di più ampio respiro e che avranno un ‘effetto moltiplicatore di rilancio e sviluppo dell’economia laziale come l’interporto di Pomezia Santa Palomba, che trasformerà la modalità di trasporto delle merci e di collegamento dei porti europei, perché parte di un progetto di corridoio ferroviario merci scandinavo-mediterraneo.

Quanto alla mobilità, in un momento di crisi di tale portata, vanno presi in considerazione aiuti ai cittadini che muovendosi con i mezzi pubblici, hanno effettuato abbonamenti annuali senza poter usufruire del servizio a causa  del lockdown. Da qui la proposta del Consigliere Devid Porrello di istituire un fondo per restituire i mesi persi agli abbonati con un reddito Isee inferiore a 25mila euro, con figli disabili a carico o facenti parte di nuclei familiari numerosi.

Anche le infrastrutture telematiche vanno rinnovate ed implementate e come suggerito dalla consigliera Gaia Pennarella, proprio perché questa crisi sanitaria ha messo in luce la carenza di tali strumenti, vanno previsti investimenti affinché, in piena sicurezza, si mettano tutti i cittadini in grado di poterne usufruire, colmando il digital divide che non mette tutta la popolazione sullo stesso piano. Gli stessi edifici scolastici che necessitano di ristrutturazioni possono essere in questo periodo messi in sicurezza, sfruttando anche i fondi nazionali che possono essere impegnati per aiutare i Comuni a mettere in cantiere tali opere.

Stiamo vivendo un periodo senza precedenti, ma abbiamo il dovere di trasformare la drammaticità del momento in un’occasione per cambiare le nostre prospettive ed avere una visione che non sia solo di prossimità ma che guardi anche al futuro.

Così in una nota il Gruppo Consiliare M5S alla Regione Lazio