Nuovi preziosi sostegni economici in arrivo per chi non lavora: sono facilissimi da richiedere

Per chi non lavora arrivano nuovi preziosi bonus e sostegni economici. Come fare per richiederli? È facilissimo!

In arrivo nuovi bonus per chi è disoccupato e non lavora. Sono molto facili da richiedere. Li prevede il decreto Coesione che ha introdotto dei bonus destinati a chi non lavora e ha intenzione di mettersi in proprio aprendo una partita IVA.

Nuovi sostegni in arrivo per chi non lavora
Nuovi bonus in arrivo per chi è disoccupato – lazio5stelle.it

I sostegni economici sono due: il primo incentiva l’autoimpiego e si rivolge in particolare ai giovani disoccupati che versano in condizioni di marginalità, mentre il secondo è dedicato ai disoccupati sempre intenzionati a puntare sull’autoimpiego in settori strategici come quelli delle nuove tecnologie e della transizione digitale e/o ecologica. 

Fissare i dettagli per l’accesso ai due nuovi bonus spetterà agli appositi ministeri. In attesa di conoscere i dettagli precisi per usufruire delle agevolazioni, ecco quello che attualmente si sa sui due nuovi incentivi riservati ai disoccupati. 

Sostegni economici per non chi lavoro: ecco a chi spettano

Il primo bonus disoccupati in favore dell’autoimpiego si rivolge come detto ai giovani. Più nel dettaglio, è pensato per gli under 35 che si trovano in condizioni di «marginalità, vulnerabilità sociale e discriminazione». Nella platea dei potenziali beneficiari rientrano anche inoccupati, inattivi e i disoccupati destinatari delle misure del programma Gol (Supporto per la formazione e il lavoro o chi fa parte di un nucleo che percepisce l’Assegno di inclusione).

Funzionamento dei nuovi sostegni per chi non lavora
Bonus disoccupati: ecco come funzioneranno – lazio5stelle.it

Questo bonus si “dividerà” in due su base regionale: Autoimpiego Centro-Nord Italia e Resto al Sud 2.0. In un caso come nell’altro il bonus coprirà le fasi dell’apertura dell’attività di impresa o di messa in proprio come libero professionista o lavoratore autonomo. Ancora non si sa nulla invece sulle modalità di erogazione e sugli importi dei bonus. 

C’è poi, come anticipato, il bonus disoccupati per l’autoimpiego in settori strategici che si rivolgerà sempre ai disoccupati under 35 intenzionati a mettersi in proprio in uno di questi due settori strategici: 1) sviluppo di nuove tecnologie; 2) transizione digitale e ecologica. In questo caso è noto che l’attività imprenditoriale dovrà essere avviata tra il primo luglio 2024 e il 31 dicembre 2025.  Questo bonus consisterà nell‘esonero (per 3 anni) del versamento del 100% di contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro privati.

La soglia dell’esonero però non potrà superare gli 800 euro mensili e riguarderà soltanto i dipendenti under 35 e assunti a tempo indeterminato nello stesso periodo. In totale il bonus sarà pari a 28.800 euro per ogni lavoratore che rispetti i requisiti richiesti. Inoltre le imprese ammesse al bonus potranno chiedere un ulteriore contributo triennale per l’attività, pari a 500 euro mensili (non oltre il 31 dicembre 2028) a fronte di una cifra complessiva di 18 mila euro. 

Impostazioni privacy