Dormire meno di 7 ore a notte ha effetti devastanti sul nostro corpo: malattie e disturbi, cosa causa

Può essere davvero dannoso per la nostra salute. Ecco che cosa provoca al nostro corpo dormire meno di 7 ore a notte

Da ormai molti anni è stato dimostrato quanto sia importante per la nostra salute il sonno. Dormire tanto e bene, infatti, ci aiuta a stare meglio e a vivere una vita più serena e con meno stress.

Dormire meno di 7 ore a notte effetti
Dormire poco può essere molto pericoloso – Foto: Canva – lazio5stelle.it

Tuttavia, non sempre questi consigli vengono seguiti ed è sempre più ampia la fetta di popolazione che dorme poco e male. Un esempio sono quelle persone che commettono l’errore di dormire meno di 7 ore a notte. Gli effetti sul nostro corpo possono essere devastanti.

Cosa succede a chi dorme meno di 7 ore a notte

Secondo molti neuroscienziati dormire meno di 7 ore a notte equivale a bere o fumare in grande quantità. Si tratta di un problema che colpisce soprattutto coloro che hanno più di 50 anni e chi dorme cinque ore o addirittura meno ogni giorno. Il rischio è quello di sviluppare patologie croniche, in misura maggiore rispetto a coloro che rispettano invece le ore di sonno consigliate.

Si tratta di un aumento del 30/45%. Una percentuale enorme che potrebbe essere abbattuta semplicemente dormendo qualche ora in più in modo da far diminuire i rischi per la salute.

dormire meno di 7 ore cosa succede
Dormire meno di 7 ore a notte che conseguenze ha? – Foto: Canva – Lazio5stelle.it

Una delle conseguenze più diffuse per coloro che non dormono molto è quello dell’aumento del peso. Se alle poche ore di sonno si accompagna l’abitudine di mangiare tardi, il fegato si vede costretto ad accelerare il metabolismo, nonostante il cervello dia ordini di riposo. Iniziare la fase di digestione durante la notte sballerebbe il ritmo sonno-veglia e l’orologio biologico del nostro organismo.

Questo porta inevitabilmente il nostro corpo a prendere peso. Ecco perché gli esperti consigliano di concludere i pasti non oltre le 21, in modo da dare possibilità all’apparato digerente di smaltire ciò che si è ingerito.

Aumentare la quantità e qualità del sonno è fondamentale per la nostra salute. Questa buona pratica aiuta infatti a ridurre il rischio di malattie come infarti, diabete, cancro e di demenze. Il vantaggio maggiore è quella di una produzione inferiore di cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress.

Ciò, è dovuto principalmente all’abbassamento della pressione arteriosa e alla riduzione della frequenza cardiaca. Come già detto, dormire per la quantità di ore consigliate permette di ridurre la possibilità di andare in contro a forme di demenze. Il modo migliore per farlo quindi è quello di seguire i bioritmi naturali.

Impostazioni privacy