La direttiva UE allarma gli italiani: nuovi controlli su contanti, cassette di sicurezza e conti correnti

L’ultima direttiva dell’UE allarma gli italiani. Scattano i nuovi controlli su contanti, cassette di sicurezza ed i conti correnti. 

L’Ue in questi mesi sta lanciando nuove direttive. L’ultima di questa rafforza nuovi controlli sui conti correnti, criptovalute e cassette di sicurezza. Adesso inoltre ci sarà un nuovo limite di 10mila euro ai contanti. Giunge in fase di definizione il processo sovranazionale che permette di contrastare il fenomeno del riciclaggio ed al finanziamento del terrorismo. Arriva in definitiva quindi il provvedimento del Parlamento Europeo, con una serie di misure che potenziano ed implementano i presidi già predisposti.

direttiva UE allarma italiani controlli contanti cassette conti correnti
La nuova direttiva dell’UE allarma tutti gli italiani – lazio5stelle.it

A comporre il nuovo pacchetto troviamo il regolamento del “single rulebook”. Questo riguarda la prevenzione dell’uso del sistema finanziario con fine di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo. Inoltre la direttiva prevede dei nuovi meccanismi di antiriciclaggio e antiterrorismo che gli stati membri dovranno istituire. Infine c’è una nuova autorità antiriciclaggio. Stiamo parlando dell’Amla che ha sede a Francoforte. Ora per tuti i cittadini è possibile comprendere cosa dice il nuovo provvedimento.

UE, arriva la nuova direttiva che allarma gli italiani: nuovi controlli contro il riciclaggio

Le nuove direttive dell’Unione Europea hanno messo l’accento sulla sicurezza finanziaria e sulla prevenzione del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo. L’Authority è incaricata di migliorare la collaborazione tra le Unità d’Informazione Finanziaria (FIU) dell’UE, richiedendo dati e analisi per valutare le minacce e i rischi per il mercato interno. Una delle principali novità è l’introduzione di un tetto ai pagamenti in contanti a livello europeo, fissato a 10.000 euro.

direttiva UE allarma italiani controlli contanti cassette conti correnti
Cosa cambia con la nuova direttiva dell’Unione Europea – lazio5stelle.it

In Italia il limite rimarrà a 5.000 euro, ma gli Stati membri avranno la libertà di stabilire limiti più stringenti. Allo stesso tempo i soggetti che dovranno sottoporsi alla normativa anti-riciclaggio dovranno identificare coloro che effettuano operazioni in contanti comprese tra 3.000 e 10.000 euro. A livello europeo verrà anche istituito un registro centralizzato contenente i dati dei titolari di cassette di sicurezza, conti correnti e criptovalute. Questo registro sarà accessibile alle autorità competenti durante le indagini sul riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo.

L’accesso ritardato alle informazioni sui titolari di conti bancari, conti titoli e cripto-asset ostacola il rilevamento delle attività sospette, quindi è essenziale stabilire meccanismi automatizzati centralizzati per garantire un accesso tempestivo alle informazioni. Gli Stati membri saranno tenuti a mettere a disposizione dell’UE i registri contenenti informazioni sui proprietari di immobili e sulle transazioni immobiliari per un periodo di almeno 5 anni. Questo consentirà di analizzare le transazioni relative alla proprietà immobiliare nel corso del tempo.

Infine l’ultima novità del pacchetto AMLA riguarda le società di calcio professionistiche coinvolte in transazioni finanziarie di alto valore. Queste società dovranno verificare l’identità dei clienti, monitorare le transazioni e segnalare quelle sospette a partire dal 2029. Questo intervento mira a prevenire l’uso dello sport come mezzo per il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. Con queste misure l’UE mira a rafforzare la trasparenza finanziaria ed a combattere tutte quelle che sono le associazioni criminali, con una cooperazione maggiore tra le varie autorità.

Impostazioni privacy