Busta paga: arriva il bonus di 245 euro, come chiederlo ed i tempi

Festeggiano tutti coloro che ricevono la busta paga, con il nuovo bonus di 245 euro. Adesso è possibile scoprire come richiederlo ed i tempi.

Anche quest’anno sono tantissimi i bonus per gli italiani e l’ultimo di questi riguarda proprio la busta paga. Infatti il nuovo sussidio è indirizzato a tutti coloro che pagano l’assicurazione. Per loro adesso è riconosciuto un bonus dal valore di 245 euro. Bisogna subito specificare che questo non è indirizzato a tutte le tipologie di assicurazioni, ma solo per alcune specifiche che andremo ad analizzare in seguito.

Bonus Busta Paga come chiederlo e tempi
Arriva un nuovo bonus legato alla busta paga – lazio5stelle.it

Infatti potranno godere di questa agevolazione il contraente, l’assicurazione, l’assicurato o il beneficiario. In tal sento è importante scoprire come funziona questo sussidio, per quali assicurazioni si può sfruttare e soprattutto come fruirne. Quel che è certo è che il suo valore, di 245 euro, è detraibile su una spesa massima di 1.291,14 euro. Per assicurazioni contro rischi di eventi calamitosi però non esiste un limite di spesa.

Bonus da 245 euro in busta paga, è legato alle assicurazioni: come funziona

Il bonus di 245 euro per il pagamento dell’assicurazione è un vantaggio fiscale che può essere ottenuto attraverso la detrazione nella dichiarazione dei redditi. Questo incentivo è destinato a coloro che sottoscrivono determinati tipi di polizze assicurative, che includono assicurazioni sulla vita, contro gli infortuni, contro il rischio morte per individui con disabilità e assicurazioni per la protezione degli immobili da eventi calamitosi. Per ottenere la detrazione fiscale è necessario che il contraente e l’assicurato siano la stessa persona.

Bonus Busta Paga come chiederlo e tempi
Cosa bisogna sapere sul nuovo bonus in busta paga – lazio5stelle.it

Allo stesso tempo il beneficiario della polizza può essere un’altra persona. Se la spesa per l’assicurazione è sostenuta per un familiare a carico che è anche il contraente e l’assicurato, il contribuente che paga la polizza può comunque usufruire della detrazione. I limiti massimi di spesa ammissibili per la detrazione variano a seconda del tipo di assicurazione. Per le assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni stipulate o rinnovate il limite è di 530 euro. Mentre per altre tipologie di assicurazioni il limite può essere diverso.

Come anticipato, non sono previsti limiti di spesa per le assicurazioni contro il rischio di eventi calamitosi per unità immobiliari e pertinenze. Per poter usufruire della detrazione è necessario conservare la ricevuta di pagamento del premio assicurativo e il contratto di assicurazione che mostra i dettagli della polizza, compresi i dati del contraente e dell’assicurato, nonché la data di stipula del contratto. Infine per indicare la spesa da detrazione nella dichiarazione dei redditi, occorre compilare il quadro E della modulistica del 730, fornendo i dettagli richiesti e indicando i relativi codici e limiti massimi di spesa.

Impostazioni privacy